Proteggiamo i nostri animali domestici sia cani che gatti con gli scarti del limone e delle arance e badiamo a questi pericolosi parassiti

Il Cane può mangiare limoni? | Mondopets.it

Con l’arrivo dei primi caldi torna a presentarsi prepotentemente il problema dei parassiti dei nostri animali ossia pulci e zecche. In questo articolo parleremo delle zecche. Queste ultime sono dei parassiti molto piccoli e sebbene in primavera ed estate siano molto diffuse, hanno sviluppato una certa resilienza anche durante i climi rigidi.

Proteggiamo i nostri animali domestici sia cani che gatti con gli scarti del limone e delle arance e badiamo a questi pericolosi parassiti

Il loro habitat naturale sono il bosco, i prati e anche i nostri giardini. Le zecche sono pericolose per malattie che possono trasmettere agli animali ma persino agli uomini.

Morso di zecca

Un morso di zecca può rivelarsi anche dopo parecchio tempo. Una volta che la zecca entra in contatto con la pelle del malcapitato, inocula il suo rostro, una parte dedicata a tale funzione, ed inizia a succhiare sangue. La scorpacciata, la suzione, può durare persino una settimana e una volta sazia la zecca si lascerà cadere al suolo. La vittima potrebbe non accorgersi di nulla perché quando morde la zecca inocula anche una sostanza anestetica. Il primo passo per una corretta prevenzione è monitorare costantemente il pelo del nostro amico a quattro zampe. Naturalmente in commercio ci sono validissimi prodotti antiparassitari, ma per coloro che scelgono le soluzioni naturali ecco alcuni consigli. Vediamo, quindi, come prevenire che le zecche attecchiscano, con rimedi naturali. Come già spiegato in un precedente articolo, l’olio di Neem potrebbe costituire un ottimo metodo di prevenzione se vaporizzato sul pelo, dopo averlo diluito.

Gli oli essenziali

Ci sono degli oli essenziali che sono riconosciuti come repellenti. Come sappiamo gli oli essenziali non vanno applicati direttamente sulla cute ma vanno aggiunti in acqua. In questo caso prediligeremo gli oli essenziali idrosolubili. Le migliori essenze sono: il geranio, la rosa, il rosmarino, la cannella, la menta, la lavanda e l’eucalipto. Possiamo poi vaporizzarne la soluzione sul pelo del nostro animale prima di una passeggiata.

Limone

Tutti gli agrumi sono un forte repellente per le zecche e potremmo usarli in questo modo. Mettiamo a bollire un pentolino di acqua, circa 250 ml, e aggiungiamo gli avanzi dei limoni o delle arance già spremute. Lasciamo andare a fuoco medio per un’ora almeno. Filtriamo e una volta raffreddata la soluzione vaporizziamola sull’animale. Naturalmente potremmo vaporizzarla anche sui nostri abiti prima di uscire per un’escursione.

Nel caso l’odore degli agrumi non fosse gradito al nostro quadrupede, potremmo utilizzare un infuso di camomilla, altrettanto efficace nel tenere alla larga le zecche.

Dove applicare

Applichiamo le soluzioni ottenute fra le scapole, sulla coda e sul collare.  Come indicato dall’Istituto Superiore di Sanità, sull’essere umano, invece, le zecche tendono a posizionarsi sulla testa, sul collo, dietro le ginocchia e sui fianchi.

Proteggiamo i nostri animali domestici sia cani che gatti dall’attacco di un parassita silente ma molto insidioso, le zecche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.