In estate la vita degli animali si fa difficile

Vita da cani, gatti, conigli e qualunque altro animale. L’estate può essere difficile per i nostri amici a quattro zampe ma la si può passare al  meglio stando attenti ad evitare colpi di sole, parassiti e  prestando la massima attenzione al fenomeno degli abbandoni.

Legnanese Varesotto – Si avvicina a grandi passi il periodo estivo e con esso, complici il pass sanitario e l’alleggerimento delle normative anti-Covid, il desiderio di viaggiare, abbandonando la propria casa per recarsi in un luogo di villeggiatura o una città d’arte dove trascorrere qualche giorno o anche intere settimane di puro relax.

Può anche capitare, per fortuna sempre più raramente, che l’albergo dove vogliamo recarci non sia disposto ad accogliere anche il nostro animale da compagnia e qui, purtroppo, la situazione rischia di diventare tragica.

L’estate è infatti il periodo dell’anno nel corso del quale l’abbandono degli animali aumenta vertiginosamente, nonostante esistano molte possibilità per prendersi cura dell’animale, nei luoghi di villeggiatura come a casa.

Anche quando la situazione non degenera fino all’abbandono, comunque, il periodo estivo si rivela comunque critico per i nostri amici a quattro zampe che, come molti umani soffrono particolarmente il caldo, ed hanno di conseguenza bisogno di attenzioni particolari.

Ne abbiamo parlato quindi con Sara Vega: insegnante al mattino, tecnico veterinario e di clinica veterinaria al pomeriggio esperta veterinaria di cani, gatti e ancora di più di animali non convenzionali come i conigli.

Co-fondatrice di Casa Ringhio APS, associazione con lo scopo di ridare dignità ad animali e persone, che ci ha aiutato a capire quali problematiche affrontino gli animali d’estate e cosa possiamo fare per aiutarli.

Passeggiate ed uscite per cani e gatti

Gli animali, come dicevamo, soffrono anche loro il caldo, e questo discorso vale in modo particolate per i cani, che sotto il sole spesso vengono giustamente portati a passeggio.

Nel periodo estivo sarebbe quindi meglio portare a spasso il cane non nel corso del pomeriggio, momento particolarmente caldo ed assolato, ma piuttosto in mattinata, prima delle 08:45, o alla sera dopo le 19:00.

Nel malaugurato caso in cui al cane venisse un colpo di sole, Sara Vega raccomanda di bagnare la testa, le orecchie e le aree inguinali del proprio cane con dell’acqua fresca, per aiutarlo a riprendersi il prima possibile.

Discorsi simili di attenzione alla temperatura valgono anche per animali più casalinghi come i gatti e in particolar modo per i conigli che, veri e propri animali esotici, necessitano di attenzione specifiche.

Se la maggior parte egli animali necessita infatti di un clima fresco e costante, e piazzarli davanti ad un singolo ventilatore potrebbe solo peggiorare la situazione, i conigli hanno bisogno di qualche attenzione in più.

I conigli

Il coniglio ad esempio, non solo soffre il caldo, come le sue più tradizionali controparti feline e canine, ma da questo può addirittura essere ucciso.

Esporre per troppo tempo un coniglio direttamente al sole, soprattutto se in gabbia, potrebbe infatti causare un attacco di calore così forte da essere per lui letale.

Per fortuna la soluzione è relativamente semplice. Se il coniglio abita in giardino, sarà sufficiente premurarsi che esista una zona d’ombra dove questi possa andare in autonomia, mentre se il coniglio vive in una gabbia in casa bisognerà stare attenti che la gabbia non venga esposta al sole troppo a lungo, e stare attenti che l’ambiente in cui vive i coniglio sia il più fresco possibile.

Controlli medici per il nostro animale

Sempre d’estate diventa di particolare importanza premurarsi della salute del proprio animale da compagnia, anche in vista del fatto che, uscendo più spesso grazie al clima più mite, diventa anche più semplice entrare in contatto con dei parassiti.

Zecche e processionarie in particolar diventano estremamente facili da prendere in questo periodo, e la veterinaria Vega ribadisce di fare attenzione anche alla Filaria, malattia del cuore che viene trasmessa dalle punture delle zanzare.

malattia dei conigli

Diviene quindi fondamentale fare una profilassi dal proprio veterinario.

Ancora una volta il discorso vale, uguale ma con particolari attenzioni, per gli animali esotici: fra questi, ricordiamo, si annoverano porcellini d’india, criceti, furetti, conigli o, sempre più famosi e con un sapore che sa di contadino, le galline.

Queste ed altre creature richiedono infatti non solo veterinari specifici, ma anche qualche attenzione medica in più in più.

Rimanendo sul coniglio, ad esempio, Vega ritiene fondamentale fare la profilassi per la Mixomatosi, malattia tipica dei conigli ed estremamente contagiosa e letale per cui non vi è cura. Consultare il proprio veterinario esotico di fiducia è l’unico modo di riuscire  prenderla per tempo.

Non tutti hanno però accesso ad un veterinario esotico, motivo per cui la nostra Sara Vega consiglia di utilizzare il sito di Sivae, Società Italiana Veterinaria per Animali Esotici, che permette di scoprire con una comoda mappa il veterinario per animali esotici più vicino alla propria abitazione.

L’abbandono

Animale

Nonostante sia iniziato da poco, il periodo estivo ha già visto i suoi primi animali abbandonati, con una coppia di conigli, palesemente casalinghi, che sono stati portati a Casa Ringhio dopo essere stati scoperti presso le scuole medie Fermi di Busto Arsizio e sotto una macchina a Carnago.

Purtroppo l’abbandono degli animali è uno dei problemi che più si acquisisce nel corso del periodo estivo. Una tragedia resa ancora più paradossale dal fatto che le soluzioni per evitarla sono molto e spesso semplici.

Come reagire in caso di animale abbandonato

Può capitare, passeggiando per strada, di notare un cane che si stato lasciato al chiuso dentro un’automobile. Nel peggiore dei casi, può addirittura capitate che il cane in questione stia tremando vistosamente. Chiaro segno che sta avendo un attacco di calore.

Il primo istinto potrebbe essere quello di sfondare il vetro della macchina per liberare l’animale, ma fra le conseguenze ci sarebbe l’essere perseguiti penalmente.

Una soluzione migliore è quella di chiamare la polizia locale, che non solo può liberare l’animale ma è anche meglio equipaggiata per trovare e multare il proprietario.

Altra occasione in cui chiamare la polizia locale è se si incontrasse un animale abbandonato per strada.

In questa caso però è anche possibile prelevare l’animale per portarlo direttamente dal veterinario più vicino che, dopo avergli letto gratuitamente il chip sotto pelle (dal 2020 obbligatorio anche per i gatti) saprà risalire al proprietario.

In caso di mancanza del chip, sarà sempre il veterinario a premurarsi di consegnarlo al canile sanitario dove, dopo 10 di degenza, sarà trasferito in un canile rifugio, pronto per essere adottato.

Canili e gattili possono anche svolgere, sottolinea Vega, un ruolo fondamentale nell’aiutare i proprietari che avessero difficoltà a portare in viaggio con sé il proprio animale da compagnia.

Per le problematiche più urgenti, infatti, il canile è solitamente disponibile ad occuparsi dell’animale fintanto che il padrone è occupato.

Fra le motivazioni che permettono di usufruire di questo servizio non c’è però il semplice fatto di dover partire per andare in villeggiatura.

Alleati On-line

Alleato più grande per questa situazione rimane il web, non solo perché attraverso un annunci sui gruppi cittadini si è spesso in gradi di trovare qualcuno disposto ad accudire il nostro amico a quattro zampe per qualche tempo, ma perché esistono anche diversi siti web specializzati dove si possono trovare pet-sitter a prezzi anche modici, soprattutto se si è disposti a fornire in anticipo cibo per l’animale.

Fra questi, Vega consiglia, specificatamente per i cani: Fogsitter.it, DogBuddy e Holy Dog.

Anche Casa Ringhio, ha contatti con dog sitter locali.

Poche fondamentali attenzioni per vivere l’estate al meglio

Cani, gatti, criceti, conigli, tartarughe, furetti: qualunque sia la loro specie, possiamo immaginare che tutti i nostri amici a quattro zampe amerebbero poter spendere come noi il periodo più caldo dell’anno dedicandosi alle attività che più gli piacciono e riposarsi, sempre in nostra compagnia. Ma per farlo necessitano di cure, attenzioni e visite dal veterinario.

Il tutto senza dimenticarsi della terribile piaga dell’abbandono degli animali, resa ancora più dolorosa dalla relativa facilità con la quale si può trovare qualcuno disposto a prendersi cura dell’animale.

Pochi ma fondamentali son quindi le attenzioni da prendere per poter vivere un’estate al meglio, in compagnia del proprio amico a quattro zampe.

Filippo Mairani

FONTE

ARRIVA BAUZAAR, UNA GODURIA PER TE E I TUOI ANIMALI

Sono oltre 8.000 prodotti e 300 marchi a comporre l’offerta del pet shop Bauzaar che ha conquistato la fiducia di decine di migliaia di clienti. Merito della combinazione di qualità, convenienza e sconti eccezionali. Ma anche di promozioni a tempo, assistenza multicanale e spedizioni veloci.

Nato come start up nel 2012 da un’intuizione di Matteo Valente e Domenico Gimeli, lo store si è velocemente affermato nel mercato italiano degli articoli per animali, per diventarne uno dei principali player, anche grazie all’ingresso in società del Gruppo Megamark. Oggi vanta una shopping experience semplice e sicura, tagliata sulle esigenze dei pet lover.

Acquistando su www.bauzaar.it si ha infatti la sicurezza di alta qualità e prezzi competitivi. I marchi sono i migliori del settore, come Monge Natural Superpremium, Royal Canin, Frontline, Acana, Lily’s Kitchen e Advantix.

L’offerta fa della completezza una delle sue qualità, con prodotti per cani, gatti, roditori, uccelli, pesci e rettili. Si va dai mangimi agli articoli per l’igiene, fino a integratori e antiparassitari. Trovano spazio in catalogo anche cucce, gabbie, lettiere, fontane, giochi, ciotole e tanto altro ancora.

Tre le sezioni dello store dedicate alle promozioni: Super Offerte, Fuoritutto e Promo Scadenza. Quest’ultima raccoglie eccezionali sconti a tempo, che tagliano i prezzi anche del 40%.

Il risparmio è garantito fin dal primo acquisto, quando il cliente ha accesso a uno sconto del 10%. Superando la soglia di 120 euro si attivano poi gli extra sconti fissi, cumulabili con altre promozioni, mentre per azzerare le spese di spedizione è sufficiente un ordine di oltre 49 euro.

Alla ricerca della massima convenienza? Bauzaar propone anche il programma fedeltà e il Membership Program. Nel primo caso ogni euro speso si trasforma in punti da convertire in credito, nel secondo sono disponibili carnet di buoni sconto per specifici brand.

La spedizione avviene in 24-48 ore e le transazioni sono protette da protocolli di criptaggio per la tutela dei dati. Per qualsiasi richiesta di informazioni il cliente ha a disposizione l’assistenza multicanale, attiva via telefono, e-mail e WhatsApp. Mentre il Blog del portale e il giornalino BAUMagazine, inserito direttamente nei pacchi insieme alla merce ordinata, sono risorse ricche di spunti e preziosi consigli per la cura degli animali domestici.

Prenditi cura dei tuoi amici a quattro zampe: acquista i migliori prodotti per animali su www.bauzaar.it e scopri le imperdibili promozioni a tempo.

MIGLIORI AMICI

Racconti di cani, gatti e conigli scritti dai loro umani

Il libro Migliori Amici edito dalla nostra organizzazione è pronto per essere acquistato e come preannunciato, il ricavato della sua vendita sarà devoluto in beneficenza alla “Clinica Veterinaria Due Mari”.

Questo è il quarto libro che la nostra organizzazione edita e stampa sempre con la stessa formula e con la stessa finalizzazione. Vi daremo conto dei versamenti ogni volta che li faremo.

Riguardo al nuovo libro dobbiamo dirvi che è stato davvero un piacere leggere e commuoverci o sorridere per le storie che i proprietari degli animali di cui si è scritto, ci hanno raccontato. Di certo avremo risvegliato anche un po’ di malinconia … ma per una buona causa. Li ringraziamo tutti di cuore e li sollecitiamo a diffondere il libro tra amici e parenti.

Gli interpreti del libro Migliori Amici sono (in ordine di apparizione): Starcky, Bortolo, Ricciardo, Lillobau, Oscar, Marley, Pupa, Tigro, Zara, Susi, Black, Baby, Bombom, Maeva, Circe, Amy, Miriam, Tobi, Mya, Titina, Puccione, Flay, Flora, Czar, Nala, Jody, Pelo, Klaus e Rinty, sono stati tutti primi attori meravigliosi che hanno regalato alle loro famiglie tanto affetto e tanta gioia.

IL LIBRO E’ DISPONIBILE SU AMAZON

EDIZIONE CARTACEA

EDIZIONE KINDLE

Non vi rimane che acquistarlo

APRITALIA.ORG

Hola è stata gettata da un’auto in corsa..

Agrigento, gettata da un'auto in corsa: ecco la rinascita della cagnolina Hola

E’ stata strappata alla madre a poche settimane di vita e gettata da un’auto in corsa in una stradina di campagna a Menfi (Agrigento): era stata, cioè, condannata a morte. Ma a cambiare la sua sorte è arrivato un passante che l’ha portata nell’Oasi Ohana di Santa Margherita di Belice, dove Hola, così è stata ribattezzata la cucciola di cane abbandonata, ha ricominciato a vivere, dopo le prime cure. Così, a pochi giorni dal salvataggio, da lì giungono buone notizie: “L’abbiamo recuperata denutrita e con ancora gli occhi chiusi (a causa del tremendo impatto con l’asfalto). Non ha più avuto crisi convulsive… speriamo e pensiamo di averle definitivamente archiviate”, è quanto si legge sulla pagina Facebook del rifugio.

La dinamica dell’abbandono – A confermare la dinamica dell’abbandono di Hola è stata una prima visita veterinaria effettuata d’urgenza: il cucciolo, ritrovato immobile in mezzo alla carreggiata, era dolorante, una situazione perfettamente compatibile con un lancio da un’auto in marcia, confermata anche da qualche escoriazione.

Alla cagnolina è stato subito somministrato un antidolorifico per permetterle di ritrovare l’appetito e di essere allattata. Per fortuna non aveva riportato fratture.

La gente non si macchia solo della vergogna e dell’infamia, morale e penale, di abbandonare a morte sicura un povero cucciolo innocente nato per l’ostinazione di non sterilizzare le femmine – aveva scritto Chiara Calasanzio, fondatrice dell’Oasi Ohana, riportando l’accaduto in un post su Facebook – , ma cerca costantemente di infliggere più dolore possibile prima di dare la morte. Che senso aveva, in una strada di campagna isolata, lanciarlo in corsa?”.

Gli sviluppi della vicenda – “La nostra piccolina mangia e a giudicare da come ha preso peso, da un inizio di dentizione e dalla sua mobilità, pensiamo che possa avere circa tre settimane, a differenza di quello che appariva quando l’abbiamo recuperata, denutrita e ancora con gli occhi chiusi per l’impatto sull’asfalto”, è l’ultimo aggiornamento che arriva dall’Oasi Ohana.

“Dopo l’ok del veterinario – si legge ancora nel post pubblicato sulla pagina Facebook ‘Oasi ohana: i pelosi di Chiara’ – inizieremo la fase di svezzamento con mousse starter e, dopo i vaccini, sarà messa in adozione: le troveremo una super family!”.

fonte

Nuova iniziativa editoriale benefica della nostra Associazione

E’ tradizione ormai consolidata nel tempo che la nostra Associazione si faccia promotrice ed editrice di libri che raccontano la storia degli animali che condividono (o hanno condiviso) la nostra vita.

L’iniziativa ha il duplice scopo di ricordare e consegnare alla memoria gli animali che ci sono cari e devolvere il ricavato della vendita dei libri a un associazione che si occupi degli animali più bisognosi di cure e attenzioni (di solito un ricovero ).

I proprietari degli animali vengono invitati ad inviare alla nostra redazione un racconto ( 2 paginette circa) sui loro animali, i racconti vengono letti, impaginati e inviati all’editore per la stampa.

Non abbiamo alcuna pretesa sulla perfezione del testo, sulla lunghezza del racconto (può essere anche una poesia), a noi interessa il ricordo e la celebrazione dei nostri amici animali che sempre più spesso ci aiutano a superare momenti complicati della nostra vita.

Questi sono alcuni dei libri che fino ad ora abbiamo pubblicato. Ci eravamo appoggiati al nostro Cyberdogs Magazine, il nostro giornale, che ora non è più in stampa. Ora ce ne occupiamo direttamente.

Questo è il link dove trovate alcuni libri editi da noi

Solo per te
AMICI PER LA VITA

Chi volesse vedere la storia dei suoi animali pubblicata sul libro è ancora in tempo ad inviarcela a questo indirizzo emal : manu44@aruba.it

Facciamo una doverosa precisazione, non chiediamo denaro, e contributi di alcun genere, solo il piccolo sforzo di scrivere e inviarci il racconto. A breve pubblicheremo il titolo del libro che insieme riusciremo a scrivere.

Forza che facciamo una cosa bella e un gesto di carità.

Manuela Valletti