Flusso minimo d’acqua nei canali per far abbeverare gli animali

Il problema riguarda molti luoghi nel nostro paese, lasciate dell’acqua per gli animali selvatici

Italia in siccità: non piove da molto tempo e gli animali rischiano la vita  - NonSoloAnimali
Italia in emergenza

La siccità invernale ha ricadute pesanti anche sui piccoli animali selvatici. Molti canali sono secchi e le bestiole che vi si abbeverano soffrono. Così l’amministrazione comunale di Montecchio (Comune capofila del distretto) ha avanzato la richiesta al Consorzio della Bonifica Centrale di avere “un flusso minimo di acqua nei canali funzionale sia per gli animali selvatici che per mantenere puliti i canali ma soprattutto a fini igienico ambientali”, per far defluire liquami e scarichi vari. La Bonifica si è resa disponibile a veicolare in questi giorni flussi d’acqua a partire dal territorio comunale di San Polo attraverso il Canale demaniale d’Enza sino a raggiungere il territorio di Cavriago passando per Montecchio e nelle canaline del Consorzio di Pozzoferrato e Piazza. Così si dovrebbe supplire all’assenza di nevicate e piogge abbondanti.

©vin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.