I 50 migliori film del 2021 nel Regno Unito, No 1: The Power of the Dog

Con Benedict Cumberbatch nei panni di un cowboy beffardamente malizioso nel Montana degli anni ’20, il teso psicodramma western di Jane Campion, il suo primo lungometraggio in oltre un decennio, è il nostro miglior film del 2021

Il cavallo oscuro... Phil, il malvagio allevatore del Montana di Benedict Cumberbatch, prende una svolta a sorpresa in The Power of the Dog.
Dark Horse … Phil. Il malvagio allevatore del Montana di Benedict Cumberbatch. Fotografia: Netflix/AP

TIl miglior film dell’anno è un western, basato su un romanzo degli anni ’60 (di Thomas Savage) quando il western era un genere popolare più accettato sia nei film che nei libri di quanto lo sia ora. Ma modifica quel genere, creando qualcosa di più sfuggente e ingestibile: lo psicodramma western? gotico occidentale? E affronta questioni riguardanti la politica sessuale, la mascolinità tossica e le disfunzioni familiari in un modo molto contemporaneo.

Jane Campion fotografata da Grant Matthews.

The Power of the Dog è il primo lungometraggio di Jane Campion in oltre un decennio, gli ultimi 10 anni sono stati per lo più occupati dalla sua serie TV in streaming di successo, Top of the Lake, con Elisabeth Moss . Forse quel progetto ha influenzato l’elemento del mistero dell’omicidio in questo ultimo film, il cui titolo è tratto da Salmi 22:20: “Libera la mia anima dalla spada, la mia preziosa vita dal potere del cane!”

Benedict Cumberbatch e Jesse Plemons interpretano due fratelli, Phil e George, che gestiscono un ranch nel Montana degli anni ’20. Phil è un ruffiano sudato: un prepotente istintivo e feroce che chiama suo fratello “cicciotto”, incoraggia i braccianti del ranch a deriderlo e deride le pretese di George di vestiti e cappelli stravaganti. Nel suo modo presuntuoso e autocelebrativo, Phil è ossessionato dal fatto che è lui quello con il know-how pratico per far funzionare il ranch, a differenza di suo fratello milksop, perché ha imparato queste abilità da un veterano allevatore , ora morto, chiamato Bronco Henry. Ma Phil è anche represso e dipende completamente da George emotivamente: questi due uomini adulti condividono una camera da letto nella loro grande casa come bambini piccoli.https://www.youtube-nocookie.com/embed/ELvKuuXdfCU?wmode=opaque&feature=oembed

Ma quale di questi due si sta dando delle arie? Chi sta mettendo in scena? I due fratelli vengono dal denaro: i loro genitori ricchi, sofisticati e politicamente ben collegati li hanno messi in gioco negli affari. C’è una scena straziante quando la coppia di anziani viene a cena: George insiste per vestirsi in smoking. Ma Phil mette tutti in imbarazzo presentandosi sudato e sporco.

Le tensioni esistenti tra i fratelli esplodono allo scoperto quando George rivela a Phil di essersi sposato, a Rose ( Kirsten Dunst ) la vedova che gestisce il caffè in città e ha un sensibile figlio adolescente Peter ( Kodi Smit-McPhee ), ora essere il figliastro ed erede di George. Rose sta per trasferirsi come padrona di casa e Phil avverte l’immediata perdita del proprio status: sottopone Rose a un’odiosa campagna di molestie e rende Peter oggetto di bullismo omofobico. Ma poi avviene una strana inversione di tendenza: fa amicizia con il giovane Peter e dichiara che lo porterà a cavalcare nelle remote colline dove lo istruirà sui modi di allevare e di essere un uomo, come gli ha insegnato Bronco Henry.

Cumberbatch rende Phil un mostro vivido e orribile, tanto più inquietante per i suoi lampi di intelligenza e astuzia. Quando Rose porta il suo pianoforte nella grande casa (un’eco irresistibile del precedente classico di Campion ) e tenta di suonarci la Marcia Radetzky di Strauss, Phil si unisce maliziosamente al suo banjo a cinque corde, allontanando la povera Rose dal suo colpo e rivelando che lui è, infatti, un po’ più talentuoso musicalmente di lei. Ma la performance di Kodi Smit-McPhee nei panni di Peter eguaglia lui in presenza e potenza, e la storia non va affatto dove pensi. È un film dal morso letale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.