Tu sai parlando con me? I cani possono identificare lingue diverse, studiare reperti

La nostra Associazione ha bisogno di aiuto, fate una donazione di qualsiasi cifra tramite il link PayPal. Grazie

https://www.paypal.com/donate/?hosted_button_id=B9P5YHT6644D4

La ricercatrice post-dottorato Laura V. Cuaya gioca con il suo cane Kun-kun, un Border Collie di 8 anni, presso il Dipartimento di Etologia dell'Università Eotvos Lorand di Budapest, Ungheria, il 5 gennaio 2022. Foto scattata il 5 gennaio 2022. REUTERS /Bernadett Szabò

Gli scienziati dell’Università Eotvos Lorand in Ungheria hanno addestrato 18 canini a rimanere immobili in uno scanner cerebrale, dove sono state interpretate parti del famoso romanzo Il piccolo principe in spagnolo e ungherese.

I cani possono distinguere tra le lingue quando ascoltano le persone che parlano, hanno scoperto i ricercatori.

Gli scienziati dell’Università Eotvos Lorand in Ungheria hanno addestrato 18 canini a rimanere immobili in uno scanner cerebrale, dove sono state interpretate parti del famoso romanzo Il piccolo principe in spagnolo e ungherese.

cani partecipanti prima avevano sentito solo una delle due lingue.

I loro cervelli mostravano diversi schemi di attività a seconda che si parlasse una lingua familiare o sconosciuta, suggerendo che potevano distinguere tra le lingue.

L’autrice dello studio, Laura Cuaya, ha avuto l’idea quando si è trasferita dal Messico all’Ungheria con il border collie Kun-Kun, con cui si era parlato solo in spagnolo.Annuncio

Kun-Kun è diventato uno dei cani inclusi nell’esperimento fondamentale.

L’autore senior dello studio Attila Andics ha affermato che ciò “ha mostrato per la prima volta che un cervello non umano può distinguere tra due lingue”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.